Un esempio per capire che cos’è la Mindfulness

Per capire che cos’è la Mindfulness provate a pensare a quello che succede quando si impara una nuova attività. Se volessimo per esempio imparare a suonare il piano, staremmo molto attenti e concentrati (partecipazione consapevole). Infatti noteremmo la posizione delle dita sulla tastiera e conteremmo a voce alta le varie battute (osservazione attiva). Saremmo perciò in grado di descrivere chiaramente i vari comportamenti che si susseguono. E magari faremmo solo quello e in modo molto lento.

Un atteggiamento di Mindfulness si presenta tutte le volte che ci sono dei problemi e quando è necessario operare un cambiamento. Potremmo pertanto dire che in questi momenti la nostra mente è pienamente consapevole, attenta, osservante, concentrata su quello che stiamo facendo (e pensando).

Una definizione di Mindfulness

La Mindfulness è la capacità di riuscire ad essere pienamente consapevoli e partecipi, nel momento presente, sperimentando le proprie emozioni, pensieri e sensazioni corporee senza giudicarle e senza reagire ad esse.

Un altro concetto correlato alla Mindfulness è quello della “mente saggia“, ossia la capacità di privilegiare la conoscenza intuitiva, che integri la mente più propriamente razionale e la mente cosiddetta emotiva.

In altre parole, la Mindfulness permette di considerare le proprie cognizioni e le emozioni dalla prospettiva di un osservatore imparziale e non giudicante, come fossero separate sia dal sé che dal mondo esterno.

Quindi la Mindfulness ci aiuta a fare una cosa per volta, restando pienamente concentrati e attenti al nostro presente e fuori dalla nostra mente.

Praticare la MIndfulness può essere un grande aiuto in caso di ansia e/o depressione.

Mind full o Mindful?

Proprio quando la mente è piena (the mind is full) di altre cose (pensieri-immagini-ricordi-emozioni), non direttamente collegate a quello che stiamo facendo nel qui ed ora possiamo usare esercizi di Mindfulness per avere cura di noi e rimanere nel ‘qui ed ora.

Giova inoltre imparare ed esercitarsi ad osservare con Mindfulness non solo gli eventi esterni, le persone, le cose intorno a noi ma anche i nostri stessi pensieri ed emozioni, ricordi e preoccupazioni, immagini mentali, aspettative nonché azioni o risposte comportamentali.

Con l’esercizio della Mindfulness possiamo imparare a non giudicare, a non attivarci necessariamente o impulsivamente, a non reagire automaticamente, riuscendo pertanto a non farcene farcene troppo influenzare.

Un esempio è l’effetto positivo che un approccio Mindfulness al cibo può avere, anche in casi di difficoltà nel comportamento alimentare.

Inoltre la mindfulness può essere di aiuto rispetto alla rabbia cronica e ad altri tipi di impulsività (vedi il post sull’Accettazione delle Emozioni ).

 

Spread the love
About Dott.ssa Nadia Sanza

Psicologo Clinico, Psicoterapeuta, Advanced Certified Schema Therapist, EMDR

Studio in Via dei Molinari, 10a Potenza.
+393471043731

Add Your Comment